Liebster Award 2016

credits: ohmyyogi.de

#LiebsterAward 2016 !!

Quando l'anno scorso sono stata nominata per la prima volta al Liebster Award ho pensato: "uh! ma allora qualcuno che mi legge esiste!"
Quell'articolo mi ha fatto capire che il networking fa solo bene, infatti i numerini del mio blog e i miei social hanno cominciato a crescere ed io a fare amicizia virtuale con altri viaggiatori!

Quest'anno mi hanno nominata addirittura in sette!!! Silvia - thefoodtraveller.net, Bruna - ilmondodiathena.com, Caterina - Vivere in Infradito, Torenet82.it, Gloria - vagabondainside.com, Martina e Gabriele - spignattando e Gloria e Marco - thelittlegulliverontour : ragazzi, grazie per avermi riservato un pensiero 😊

Ho pensato bene di fare un unico post con le loro belle domande, eccovelo qui!

Domande di Silvia:

1-Come hai scelto il nome del tuo blog?
Volevo dare un nome unico, che richiamasse l'idea del mio gironzolare. In questo mi ha aiutato quel pozzo di fantasia di mio marito: Fluppa e' uno delle centinaia di nomignoli che mi ha dato, ed e' anche quello che e' piaciuto di piu' a tutti quelli che mi circondano...Flavia non mi ci chiama piu' nessuno!

2-Scrivi “in incognito” oppure i tuoi amici, parenti ecc sanno del tuo passatempo?
Io credo che i miei amici e i miei parenti sappiano, ma in realta' sono i meno attivi sul mio blog e ogni tanto li vedo cascare dalle nuvole... Tipo quando mi sono tatuata e uno di loro se n'e' uscito con :" Ah, bello...ma perche' un aeroplano?" 😓 quindi qualcosa non quadra!

3-Dove vedi il tuo blog tra cinque anni?
Lo vedo pieno di racconti. Appassionati, ricchi di dettagli, critici e con tante belle fotografie. Spero che il mio blog diventi un punto di riferimento per le persone che si accingono ad organizzare un viaggio, che riesca a sciogliere i dubbi dei viaggiatori prima della partenza, che sia un luogo di scambio di informazioni ed idee.

4-C’è un posto che ti ha fatto sentire “a casa”?
"Sentirsi a casa" per me vuol dire essere coccolata dal clima, mangiare bene, vedere i sorrisi delle persone, essere accolta calorosamente come turista, potermi destreggiare facilmente da sola e pensare di voler vivere li'. E se c'e' una citta' che mi ha dato tutto questo, e' Melbourne!

Melbourne

5-Quali sono le caratteristiche che deve avere un albergo/bed&breakfast?
Non sono molto choosy quando si tratta di scegliere un posto dove dormire. Sono stata in alberghi 5 stelle e in ostelli con i bagni in comune senza lamentarmi. Le caratteristiche di cui non riesco proprio a fare a meno sono la pulizia e la vicinanza al centro! Posso rinunciare alla colazione, agli arredamenti moderni, non me ne frega nemmeno tanto se lo staff e' super gentile o meno: le prime cose che guardo sono la posizione sulla mappa e il voto sulla pulizia dato dagli altri viaggiatori!

6-Qual è il piatto che più ti è rimasto impresso?
Le frites in Belgio! Non sono mai riuscita a spiegare la differenza con le nostre patatine fritte, ma quelle belga hanno davvero sapore di patata! (niente battute, please!)

7-Come scegli i ristoranti in viaggio?
Spesso mi fido dei consigli di altri blogger che hanno provato. Altrimenti li cerco lontani dalle strade principali, dall'arredamento caratteristico, leggo i menu' esposti e do una veloce occhiata alla sala e al personale per capire se mi ispira o meno. Mi capita anche di buttarmi nelle catene conosciute, quando vengo presa di sorpresa da attacchi di fame e non riesco a trovare niente che m'ispira: in quel caso devo addentare qualcosa il piu' in fretta possibile, quindi vado sul sicuro 😁

8-Cibo italiano all’estero: sì o no?
Giammai! Il cibo italiano me lo cucino io 😆 Persino a Londra, che e' casa mia, non mangio mai nei ristoranti italiani (a parte alcune pizzerie davvero buone). Lo trovo inutile! Viaggiare vuol dire scoprire anche nuovi sapori, no?

9-Qual’è stata la tua peggiore esperienza in un ristorante?
Ritrovarmi seduta in un ristorante a Valencia con il pavimento sporco e uno scarafaggio che gironzolava tra i tavoli non e' stato affatto bello! Tra l'altro i camerieri erano sgorbutici e si e' mangiato male. A ripensarci bene non so nemmeno perche' ci sia entrata 😒

10-Quale piatto o cibo vorresti provare prima o poi?
Il salmone in Norvegia! Semplice? Beh, io nel mio weekend ad Oslo non l'ho trovato!!! Ci riprovero' questo autunno 😍

Domande di Bruna:

1- Quando stai per organizzare un viaggio, qual è la prima cosa a cui badi?
La prima cosa che prenoto e' sempre il volo, perche' i prezzi cambiano velocemente. Poi, se e' un on the road, mi studio bene la zona: cerco quali sono le cose interessanti da vedere, come muovermi da un posto all'altro, calcolo le distanze e i tempi. Solo dopo arriva la ricerca della sistemazione e dei consigli su cosa mangiare.

2-Qual è stato il posto in cui non sei riuscita a sentirti a tuo agio?
Lloret de Mar (Spagna) e Aya Napa (Cipro), due posti molto lontani fra loro ma molto simili in quanto a offerta divertimenti: discoteche, discoteche, discoteche. Stessa marmaglia di gente che la frequenta e stesso senso di oppressione vissuto tra le loro strade notturne.

3-In quale luogo le persone sono riuscite a trasmetterti un messaggio significativo?
In un paesino vicino Adelaide, in Australia, una coppia di sessantenni ci ha preso in simpatia e ci ha prima scarrozzato nei dintorni a vedere paesaggi e localita' turisticamente sconosciute, per poi invitarci a casa a prendere un caffe' e darci consigli sul proseguimento del nostro viaggio. Quando ho espresso il mio stupore davanti a cotanta ospitalita', lui mi ha detto: "Quando sono emigrato 50 anni fa ho avuto la fortuna di incontrare persone che mi hanno aiutato molto. Ora voglio fare lo stesso".
Ho riso imbarazzata e mi sono resa conto che la gentilezza e l'ospitalita' gratuite al giorno d'oggi sono merce davvero rara.

Barossa Valley, Australia

4-Qual è il tipo di viaggio che meno si adegua al tuo modo di vivere il viaggio stesso?
I viaggi organizzati, peggio ancora se finiscono in villaggi vacanza! Innanzitutto non permetto a nessuno di togliermi il divertimento dell'organizzazione: cercare voli a prezzi vantaggiosi, studiare i percorsi su google maps, fantasticare sui blog altrui e sognare con le fotografie e' gia' di per se' parte del viaggio! Se poi mi buttate in un posto senza possibilita' di muovermi, potrei pure impazzire!!!Le vacanze nei villaggi le ho fatte da bambina, ora io devo alzarmi al mattino e gironzolare finche' non mi cedono le gambe 😝

5-Cosa rispondi alle persone che ti giudicano perché viaggi tanto?
Non mi e' ancora capitato di essere giudicata per questa passione...le persone con cui mi relaziono o se ne fregano, o sono sinceramente entusiaste di quello che faccio (oppure fingono bene!) 😅

6-In quale periodo dell’anno preferisci viaggiare?
Preferisco la primavera per le capitali europee, l'estate per i Paesi nordici e l'anno scorso ho scoperto che spezzare l'inverno per andare in un posto caldo e' fantastico!!! Tra qualche mese provero' l'autunno sopra il circolo polare artico, sono sicura che mi regalera' dei colori mozzafiato 😍

Autunno a Londra

7-Se dovessi tornare indietro, quale viaggio rifaresti in modo del tutto diverso?
Ritornerei a Praga per esplorarla meglio, piu' che altro perche' quando l'ho visitata ero poco piu' che ventenne e distratta da altri fattori 😆 Diciamo che mi piacerebbe rivederla con gli occhi adulti e la macchina fotografica di ora, va'!

8-C’è un posto del mondo che desideri visitare, ma che ti fa paura?
Si, la Turchia. Sogno Istanbul e la Cappadocia, i camini delle fate e Pamukkale con le sue sorgenti calde. Ma l'ultimo attentato e' stato proprio due settimane fa... :(

9-Cosa non manca mai nella tua valigia?
E che te lo dico a fare, la mia Canon!! Le fotografie sono importantissime, mi riportano alla mente tutte le emozioni provate al momento anche a distanza di anni!

10-Non appena hai prenotato il tuo prossimo viaggio, quale persona informi immediatamente?
Mio marito! 😂 Non scherzo! Massimo ama viaggiare, ma passivamente: l'importante e' che mi occupi io di tutta la parte secondo lui noiosa, ovvero la decisione della meta e l'organizzazione pratica (cose che io amo, quindi andiamo d'accordissimo). Quindi succede che certe volte io lo avverto dell'idea che mi sta passando per la testa, lui annuisce davanti alla playstation non ascoltando veramente 😐 Poi prenoto e li' allora gli faccio "Mazz!! E' fatta, andiamo in Norvegia!!" E lui a quel punto capisce che a breve dovra' muovere il culo dal divano 😉

Domande di Caterina:

1- Qual'e' il posto in cui sei gia' stata e per cui ripartiresti domani?
Senza ombra di dubbio l’Australia! Tornerei (anzi, tornero’!) per vedere tutta la parte nord ed ovest che mi manca, ma anche per rivedere Sydney con occhi diversi perche’ non e’ possibile che non mi sia piaciuta, non ci voglio credere!

sydney

2- Chi non porteresti mai in viaggio con te?
Chi si sveglia tardi la mattina, chi vuole per forza andare a ballare, in generale chi non regge i miei ritmi 😒

3- Qual'e' il tuo post preferito all'interno del tuo blog e perche'?
Quello su Copenhagen! E’ vero che e’ un po’ lunghetto, ma ha delle buone ragioni per esserlo: e’ ricco di particolari, racconta diversi luoghi, contiene le mie sensazioni e osservazioni.

4- Qual'e' il tuo mezzo di trasporto preferito per viaggiare? L’aereo per i viaggi a lungo raggio, l’auto per gli spostamenti interni: amo essere libera di fermarmi quando voglio, scegliere quando partire, modificare il tragitto se mi gira 😄

Domande di Torenet:

1- Ti occupi anche della parte tecnica o solo della scrittura degli articoli?
Massimo si occupa della parte tecnica, io faccio le fotografie e scrivo gli articoli. Sono fortunata perche’ quando ho voglia di qualche modifica, ho il programmatore in casa! 😆

ioemazz

2- Quanto il tuo blog ti rappresenta?
Con il passare del tempo sto imparando ad essere piu’ me stessa nel blog: metterci le mie espressioni, esclamazioni, raccontare i miei aneddoti fa bene, lo rende piu’ umano! Quindi posso dire che ad oggi il mio blog mi rappresenta al 90%

3- E’ anche uno strumento di business/professione o è solo un hobby?
Per ora e’ solo un hobby, devo ancora crescere ed imparare molto, ma non nascondo che mi piacerebbe diventasse una professione!

4- Il tuo blog ha pagine social? Se sì, quali e quanto pensi siano utili?
Facebook e’ il canale che piu’ di tutti mi porta visualizzazioni al blog, quindi e’ il piu’ importante!
Con Twitter ci stiamo conoscendo: all’inizio non lo capivo, mi sentivo intrappolata nei 140 caratteri. Ultimamente invece ho conosciuto diversi blogger davvero simpatici che mancano su Facebook ad esempio, e che senza Twitter sarebbero rimasti ignoti per me!
Instagram mi piace molto, perche’ le fotografie sono una parte davvero importante per me e il mio blog. Me lo guardo la sera prima di addormentarmi e puntualmente mi fa sognare 😍

5- Ti imponi di scrivere con una definita frequenza o scrivi solo quando ti senti ispirato/a?
Eh, punto dolente! So che la frequenza aiuta, ma quando non sono ispirata non ce la posso fare! Articoli da scrivere ne ho sempre, ma capitano quei momenti in cui la mia Musa va a farsi le vacanze e io a quel punto cerco di tenere aggiornati almeno i social, chiacchierando con gli altri oppure aggiungendo fotografie!

Domande di Gloria:

1- Secondo te, esiste la distinzione tra turista e viaggiatore?
Credo sia una cagata inventata da quelli che si definiscono viaggiatori e vogliono elevarsi ad un rango superiore rispetto ad altre persone che, in fin dei conti, amano fare la stessa cosa. Quando leggo quegli articoli sulle differenze tra turisti e viaggiatori penso: “Ma questi non hanno veramente niente di piu’ bello da scrivere?” 😒

2- Non tutti possono permettersi di viaggiare senza far rinunce, tu a cosa rinunci pur di poter viaggiare?
Sai cosa? Potrebbe sembrare per esempio che rinuncio allo shopping, ma in realta’ non m’interessa comprare abiti, scarpe, borse, per non parlare di gioielli, profumi e trucchi! A cena fuori ci vado una volta a settimana con gli amici, per il resto non spendo, cosi’ riesco a mettere da parte i soldi per viaggiare 😍

3- Quanto influenza il tuo blog nella vita di tutti i giorni?
Direi che e' la mia vita di tutti i giorni che influenza il mio blog, piu' che il contrario! Faccio esattamente quello che facevo prima, solo che ora lo racconto a tutti attraverso ingiroconfluppa 😃 (Bugia! Ora passo molto piu' tempo sui social rispetto a prima! 😅)

4- Sei un tipo/a da cartoline?
Ma chi, ioooo?!?!?!?!?!? 😆
cartoline

Domande di Martina e Gabriele:

1- Durante un viaggio siete organizzatori o vi lasciate ispirare e improvvisate?
Io organizzo TUTTO! Cosa vedere, cosa mangiare, quando riposarci, quando andare in bagno 😆 Sono un militare 😂

2- Vi piace provare cibi nuovi ed inusuali, o rimanete su ciò che conoscete?
Ci provo ad assaggiare cibi nuovi, ma la mia intolleranza al lattosio e alle uova mi priva di parecchie delizie culinarie purtroppo 😔

Domande di Gloria e Marco

1- Ti emoziona di piu' dire "noi ci andremo" o "noi ci siamo stati"?
Sono due emozioni diverse: la prima e' colma di aspettative, sogni da realizzare, ansia pre partenza, felicita'; la seconda e' ricordo, avventure da raccontare, meraviglia. Sono bellissime entrambe, ma direi che preferisco di gran lunga la prima 😍

2- Qual'e' il souvenir di viaggio piu' importante?
Colleziono magliette dell'Hard Rock e cartoline, ma potrei benissimo farne a meno: il souvenir piu' importante e' il ricordo che mi porto dentro, i GB di fotografie, gli articoli sul mio blog che seguono il viaggio, la possibilita' di raccontare al mondo quello che ho visto e che ho provato!

3- Quali sono le fotografie di viaggio che piu' ti emozionano?
Sono una perfezionista, quindi le foto che piu' mi emozionano sono quelle non dico perfette, perche' tutto sono tranne che una fotografa professionista, ma che almeno siano fatte tecnicamente al massimo delle mie possibilita'; poi devono ritrarre un momento per me speciale, devono ricordarmi l'emozione provata al momento, devono farmi venire voglia di ritornare li!

towerbridge

4- Come scegli la prossima meta?
Mi lascio ispirare dai viaggi altrui, a volte una sola fotografia riesce ad entrarmi cosi' tanto nel cervello che non mi metto l'anima in pace finche' non ho il biglietto per quella destinazione!

Ora tocca ai miei bloggers preferiti rispondere a qualche domanda (elenco random)!

Vi faccio delle domande specifiche, le vostre risposte potrebbero aiutarmi a risolvere qualche pippa mentale 😏 Mi piacerebbe sapere:

  • Hai trovato un luogo in cui andresti a vivere? Uno di quelli che ti ha fatto pensare "la mia vita qui sarebbe bellissima!"
  • Hai mai viaggiato da solo? Com'e' stato?
  • Riesci a fare amicizia in viaggio?
  • Come reagisci quando arrivano i momenti di sconforto legati al blogging?
  • Che macchina fotografica e quali lenti usi?
  • Quando visiti un posto che non ti piace, ne parli lo stesso sul blog? Se si, come lo affronti?
  • Quale comportamento dei blogger ti fa imbestialire?
  • Su quali social sei attivo? Quali sono quelli che ti portano piu' lettori?
  • Ti fai problemi nel fotografare le persone, specialmente i bambini?
  • Secondo quali canoni valuti se il tuo blog sta andando bene o male?

LE REGOLE SONO :

1)Ringraziare il blogger che ci ha nominati.
2)Rispondere alle domande che ci ha posto.
3)Nominare altri blogger.
4)Porre loro altre 10 domande

Buon lavoro!!

© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies