Le isole Lofoten: quando natura e magia s'incontrano! Prima parte, Svolvær e dintorni.

Ottobre
4 giorni
L'obiettivo super wide angle e' un must!
Ottime zuppe di pesce!
Natura rigogliosa e dorata!
Costosina!

Le isole Lofoten sono senza dubbio uno dei luoghi piu' belli al mondo!
Oltre all'Australia, non ricordo un posto che mi abbia lasciato talmente a bocca aperta da non riuscire a dire altro che "wow!" durante tutto il viaggio!
Le avevo sognate tanto e avevo letto di tutto, visto mille fotografie e video. Ma vi assicuro che niente equivale all'emozione di essere li', nel realizzare di essere "dentro la cartolina", respirare quell'aria fresca e dormire nelle casette di legno dei pescatori, vedere con i miei occhi l'Aurora Boreale con l'adrenalina che fa su e giu', constatare che anche le strade piu' banali e non fotografate sono meravigliose!

Le isole Lofoten sono un arcipelago di 1227 km², le cui isole più grandi sono Austvågøy, Gimsøy, Vestvågøy, Flakstadøy e Moskenesøy.
Tutte le isole sono abbracciate da montagne a strapiombo sul mare e collegate tra loro dalla splendida E10, una strada super panoramica costituita da tunnel e ponti da brividi.

Le Lofoten si trovano oltre il circolo polare artico. Non pensate pero' che si geli troppo: il clima è abbastanza mite grazie alla corrente del Golfo, per cui anche i piu' freddolosi possono visitarle senza soffrire troppo!

Arrivo

Arrivare alle isole Lofoten non e' molto semplice in quanto non esiste un volo diretto dall'Europa: bisogna fare scalo ad Oslo e quindi considerare diverse ore tra attese in aeroporto, ore di volo effettivo, tempo speso per effettuare il cambio. Ma ne vale assolutamente la pena!!
Io le ho inserite nel nostro Tour in Norvegia esattamente dopo aver fatto il tragitto in treno del Norway in a nutshell che ci portava in serata direttamente ad Oslo, cosi' ci e' stato facile il giorno dopo prendere un aereo diretto ad Evenes.
All'aeroporto di Harstad/Narvik, zona Evenes, abbiamo noleggiato un'auto per 4 giorni (ve ne ho parlato qui) per avere la liberta' di fermarci dove, quando e per quanto tempo volevamo 😄.

Per questioni di tempo e comodita' ho scelto di dormire le prime due notti ad Hamnøy (sud-ovest) e le altre due notti vicino Svolvær (nord-est), in modo da essere gia' a meta' strada nel viaggio verso Tromsø

Ma, sempre per le mie manie di ordine, voglio raccontarvi le isole Lofoten da nordest verso sudovest 😁

Vaterfjord

Il Vaterfjord e' stata una vera scoperta!
Dico la verita', avevo scelto questo posto solo perche' sede del campeggio piu' economico della zona, quindi non mi ero minimamente informata dei dintorni 😆 Invece una volta giunti qui ci siamo stupiti della bellezza della cornice del campeggio!
Adagiato in un fiordo, in riva al mare e di fronte all'isola di Vatterøya.
Le albe e i tramonti qui sono spettacolari! Le cabine sono tutte dirette verso il fiordo, cosi' che la mattina una debole luce attraversa le tendine avvertendoti che il cielo e' rosa perche' il sole sta per spuntare e il pomeriggio puoi goderti il tramonto arancione direttamente dalla tua terrazzina! 😍

Per non parlare poi dello spettacolo serale!
Il Vaterfjord e' un ottimo posto per fotografare l'Aurora Boreale. Certo, non puoi chiedere a tutti i residenti del campeggio di spegnere le luci, ma andando sul piccolo molo e puntando la macchina fotografica verso il fiordo, il buio e' assicurato! 😍

Del campeggio ne ho parlato qui.

Svolvær

A 15 min di auto dal Vaterfjord c'e' Svolvær, la capitale delle isole Lofoten e città più antica del Circolo polare artico.
E' l'unica citta' nel vero senso della parola di tutte le isole, con banche, negozi, tourist office, ristoranti ed hotels. E' anche la piu' moderna, stando a guardare gli appartamenti costruiti sul porto!

Svolværgeita

Svolværgeita e' uno dei simboli delle Lofoten, vuol dire "la capra di Svolvær".
E' una montagna con il picco a due punte (le corna della capra) che domina la citta' dai suoi 150 mt di altezza, uno dei piu' popolari in Norvegia per gli amanti delle arrampicate.
Alcuni spericolati alla ricerca del brivido non si accontentano di scalare il picco della montagna, hanno addirittura il coraggio di fare il salto di 1,5 mt da una punta all'altra! 😣
A me ovviamente e' bastato fare una passeggiata immersa nella natura ai piedi della montagna, puntare lo zoom verso le corna e fare click 😂
Non scherziamo, ragazzi 😒

Kabelvåg

A poco meno di 6 km a sud di Svolvær troviamo Kabelvåg, un piccolo villaggio molto piu' tranquillo e intimo.
Una piccola piazza che da sul minuscolo porto segna la parte centrale del villaggio, punteggiato di casette colorate, piccoli caffe' e qualche ostello.

Aurora Boreale sul lago Husvågen

Voglio chiudere questa prima parte dell'articolo sulle isole Lofoten mostrandovi un posto perfetto per fotografare l'Aurora!

Basta guidare 3 minuti sulla E10 dal campeggio verso Svolvær e si arriva ai piedi del lago Husvågen: c'e' una piazzola di sosta per parcheggiare l'auto.
Di giorno gia' e' bellissimo grazie alla perfetta simmetria che crea la montagna con il suo riflesso.
Di sera poi e' buio pesto e l'Aurora si rispecchia nel lago creando il doppio della luce!

Mi sono divertita un mondo anche quando l'Aurora e' andata via: un cielo cosi' stellato con uno specchio d'acqua sotto e' difficile rivederlo dalle mie parti 😍

E' tutto per ora!
Cliccate qui per leggere la seconda parte del racconto delle isole Lofoten!

Foto dal mio profilo Instagram

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Condividi! b a c

Pro

  • L'Aurora Boreale
  • I paesaggi bellissimi
  • Le temperature miti

Contro

  • Costosa
© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies