Le isole Lofoten: quando natura e magia s'incontrano! Seconda parte, Reine e dintorni.

Ottobre
4 giorni
L'obiettivo super wide angle e' un must!
Ottime zuppe di pesce!
Natura rigogliosa e dorata!
Costosina!

Ed ecco la seconda parte del mio racconto delle isole Lofoten!
(Vi siete persi la prima parte? E' qui!)
Ci eravamo lasciati a Kabelvåg, un piccolo villaggio punteggiato di casette colorate, piccoli caffe' e qualche ostello.
Dopo 10 minuti di guida troviamo lo svincolo per Henningsvær...

Henningsvær

Henningsvær e' un villaggio di pescatori molto caratteristico, situato su diverse isolette a 25 km a sudest di Svolvær.
L'architettura e' quella tradizionale norvegese: antiche casette di legno colorate, adagiate su palafitte se costruite sul porto; ristoranti e cafe' tipici, piccole botteghe, negozietti indipendenti, la galleria d'arte Lofoten Hus (chiusa pero' da ottobre a gennaio).

Perfino la strada per arrivarci e' bellissima, composta da ponti che passano su isolette, tra montagne e laghi 😍

Skagsanden Beach

Proseguendo lungo la E10 in direzione Å, sull'isola di Flakstadøya, all'improvviso incontriamo la Skagsanden Beach.
Impossibile non vederla, e' li', grande e chiara. Una spiaggia!!!
Strano incontrare una spiaggia dopo km e km di pietre, montagne, scogli.
E invece eccola li', che ci fa inchiodare l'auto e scendere subito per correre verso la riva.
Il ruscello che arriva al mare forma degli strani disegni bianchi e neri sulla sabbia, alcune rocce affiorano dall'acqua e il cielo non propriamente soleggiato accentua lo scenario nordico.

Ah, guardate questo ponte che abbiamo trovato poco dopo la spiaggia!
Ma cos'e', una rampa di lancio? 😍

Hamnøy

Ad Hamnøy abbiamo avuto la fortuna di dormire due notti in uno splendido Rorbu presso Eliassen Rorbuer, un complesso di 35 cottages immerso nello spettacolare fiordo di Reine (ve ne ho parlato qui).
Il nostro cottage affacciava sul mare, proprio di fronte il monte Olstind.
Inoltre di sera ci e' bastato uscire fuori la porta per vedere quello spettacolo meraviglioso che e' l'Aurora Boreale!!
Quanto ci tornerei, non potete capire! 😍

Reine

A 12 min da Hamnøy c'e' Reine, il villaggio piu' fotografato di tutte le isole Lofoten.
Un gran peccato aver trovato un tempaccio quel giorno 😞

Con le cabine rosse dei pescatori che punteggiano la costa e le montagne circostanti che compongono il Reinefjorden, il paese e' considerato da molti il posto piu' bello del mondo!
Reine e' un paese tranquillo, ma con uno scenario naturale che non compete...ok, io ho trovato nebbia e pioggia, ma andate a cercare le immagini di Reine su Google e poi mi fate sapere 😅
Sulla strada c'e' una piccola Coop, utile per fare la spesa e risparmiare un po' cucinando almeno qualche pasto.

Tind

Poco prima di arrivare ad Å la vostra attenzione sara' catturata da un gruppo di Rorbuer gialli e rossi affacciati sul mare: siamo a Tind, un minuscolo e antico villaggio di pescatori composto da una manciata di casette, un ristorante e un bar.
I Rorbuer sembrano nuovi, o almeno da poco dipinti.
Noto un paio di merluzzi appesi ad essiccare e mi rendo conto di non averne ancora visti in giro, a dispetto della fama di cui godono.
Molti mi dicevano che le Lofoten "profumano" di pesce, io per fortuna o purtroppo non ho annusato altro che aria fresca 😅

Video di gabbiani che fanno caciara e io che prendo una scivolata 😆

Å

A meno di 10 chilometri a ovest di Reine c'è il capolinea della E10 e il pittoresco villaggio di Å, l'ultimo delle isole Lofoten.
Bisogna parcheggiare l'auto e proseguire a piedi per arrivare nel vero e proprio villaggio, passando attraverso un sentiero che porta anche sulla scogliera. Li' sembra di essere alla fine del mondo, invece si e' solo alla fine delle isole, anzi nell'ultima zona battuta dall'uomo!
Il Norwegian Fishing Village Museum, un museo dedicato allo stoccafisso, si trova in un Rorbu ed offre uno sguardo alla vita dei villaggi e alla pesca sulle Lofoten nel corso dei secoli.
Ci e' sembrato strano che il cartello che indica il museo fosse scritto in italiano, poi abbiamo scoperto perche': l'80% del merluzzo pescato nell'arcipelago delle isole Lofoten, considerato uno dei migliori di tutta la Norvegia, viene esportato proprio in Italia! 😄

Ci sono rimasta un po' male per il brutto tempo che ho trovato proprio il giorno in cui ho visitato Reine, che sfiga! Pero' devo ammettere di essere stata molto fortunata per tutto il resto del viaggio: sole, cieli limpidi e Aurore mi hanno accompagnata 9 giorni su 10!
Beh vorra' dire che ci si deve tornare, no?
Magari d'estate, con il sole che non scende mai sotto l'orizzonte 😍
Oppure d'inverno, con la neve che rende il paesaggio ancora piu' candido 😍
Le isole Lofoten sono perfette in ogni stagione, c'e' davvero l'imbarazzo della scelta!

Foto dal mio profilo Instagram

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Condividi! b a c

Pro

  • L'Aurora Boreale
  • I paesaggi bellissimi
  • L'esperienza di dormire in un Rorbu
  • Le temperature miti

Contro

  • Costosa
© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies