50 shades of autumn

gratis
ottobre
mezza giornata
canali e parchi

Ottobre e' un mago

L'autunno e' la stagione piu' bella per visitare Londra. No, non e' vero, e' l'inverno, a Natale. No no no, e' in estate, con il sole caldo e la brezza leggera! Vabbe' insomma, ogni scusa e' buona per fare una passeggiata in questa splendida citta'...

Io ho la fortuna di viverla e godermi tutte le stagioni qui, ma devo essere sincera: Ottobre e' un mago, arriva con la sua bacchetta magica, la agita leggermente spargendo polvere di colori caldi su tutte le foglie sotto di lui, cambiando completamente il volto della citta'.

Regents Canal

E insomma ho comprato un nuovo zoom per la mia Canon in previsione dell'Australia e per testarla ho preso l'Overground e sono scesa ad Haggerston.
Camminando sulla destra dopo giusto due minuti si arriva al Regents Canal. L'ho costeggiato fino a Mile End.

Non sono una grandissima fan del Thames: divide in due la citta', con troppo pochi ponti ad est, costringendo a fare dei giri assurdi quando in realta' in linea d'aria ci vorrebbero 5 minuti per passare da una parte all'altra. E poi e' marrone. E spesso tempestoso. Insomma mi sta antipatico.

Ma dio benedica i canali!
Piccoli, romantici, abitati da paperelle e vari uccelli d'acqua, saranno anche marroni ma essendo spesso cosparsi di foglioline verdi non si nota! E poi mi ricordano tanto i canali di Amsterdam e della mia amatissima Copenhagen!
Fatemi fessa e contenta, si! 😆

Broadway Market

A meta' strada si arriva a Broadway Market, non lo conoscevo prima d'ora.
Uno dei mercatini piu' autentici di tutta la citta'!
Di quelli che ti vendono il latte crudo appena munto nelle bottiglie di vetro (lo si riconosce perche' ha un colore piu' scuro del latte intero), frutta e verdura fresche, dolci, torte e focacce, olive e formaggi...

...e ancora bancarelle con capi di abbigliamento vintage, borse e cestini fatti a mano, pubs e caffe' indipendenti, negozietti di giocattoli.
Il tutto accompagnato da un dolce sottofondo musicale gentilmente offerto dagli artisti di strada.
Ho guardato tutti i personaggi che componevano questo scenario e mi sono innamorata delle loro sciarpe e dei loro cappelli, delle loro barbe, dei loro tea fumanti, dei cani scodinzolanti, dei cappotti e le calze colorate.

Victoria Park

Con il sorriso sulle labbra ho ripreso il Regents Canal e ho proseguito fino all'ingresso del Victoria Park.
Cosa mi trovo sotto i piedi?
Una duck lane...corsia per le papere. Ma che roba tenera e'! 😍😍😍
Una ricerca veloce su Google mi informa che si tratta di una nuova campagna chiamata "Share the Space, Drop your Pace", che invita chiunque transiti lungo i canali a considerare anche lo spazio altrui.
Vi amo quando fate cosi' 😍

Appena metto piede dentro quel recinto vengo inondata di colori caldi, cinguettii, foglie scricchiolanti sotto i piedi, bambini gioiosi.
Le foglie degli alberi vanno dal verde, al giallo, all'ocra, al rosso, al viola, e' una meraviglia per gli occhi!

Passo sul ponticello, attraverso il laghetto e arrivo alla pagoda.
Leggo che e' stata messa li' prima della costruzione dei ponti, nel 1847. Essendo quindi sprovvista di accesso al pubblico, i bambini dell'epoca pensavano che nella pagoda vivesse una famiglia di cinesi che usciva solo di notte per dar da mangiare ai cigni e agli altri uccelli del lago 😊

Giro l'angolo e due alberi mi regalano l'immagine piu' bella della giornata: tutte le sfumature di colori caldi, dal giallo al rosso acceso, in un'unica chioma.

Ottobre, quest'anno ti sei dato proprio da fare 😍

Anche il mio amico Pietro ha scritto del Regents Canal su un suo articolo, eccolo qui!

Link Esterni

Foto su Facebook
Condividi! b a c
© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies