St. Wolfgang & Hallstatt

Febbraio
una giornata
nella media
vietato partire senza macchina fotografica!
piccoli paesi completamente immersi nella natura
mappa con la destinazione
  1. Austria
  2. Hallstatt & St. Wolfgang
  3. St. Wolfgang & Hallstatt

Post aggiornato ad Aprile 2020

Ebbene ragazzi, il mio weekend in Austria e' cominciato cosi':

  • tra un po' arriva il mio compleanno, posso mai rimanere a casa?
  • su un gruppo Facebook qualcuno pubblica la fotografia di un piccolo paesino affacciato su un lago, abbracciato da montagne bianche, con la neve sui tetti... ma e' bellissimo, com'e' che si chiama? Hallstatt! E dov'e' che si trova? Ah aahh, vicino Salisburgo!
  • vediamo un po' Skyscanner cosa ci propone... zac, biglietti aerei comprati! 😍

Non e' la prima volta che faccio la valigia e parto dopo aver visto solo una fotografia, la maggior parte dei miei viaggi infatti nasce da un colpo di fulmine 😊

Ho controllato il meteo in Austria tutti i giorni prima della partenza: Hallstatt in inverno era il mio sogno, non mi importava della temperatura, andavano bene anche le nuvole, l'unica cosa che speravo era di trovare la neve...io volevo Hallstatt con la neve perche' cosi' l'ho vista in quella fotografia, e cosi' l'ho trovata! 😍

Ma andiamo con ordine (seguono foto dei miei compagni di viaggio).

Come arrivare ad Hallstatt da Salisburgo

Hallstatt e' una piccola citta' nel distretto di Gmunden, nello stato austriaco dell'Alta Austria, sulla strada nazionale che collega Salisburgo e Graz.
La citta' con aeroporto piu' vicina e' appunto Salisburgo, che dista circa 70km.

Come arrivare ad Hallstatt da Salisburgo?
All'aeroporto di Salisburgo - qui vi racconto cosa vedere in un weekend - io e i miei compagni di viaggio abbiamo noleggiato un'auto con Rentalcars, pagandola 63€ per una giornata.
Il fatto che l'auto sia uno dei miei mezzi di trasporto preferiti non e' un segreto: la liberta' di decidere gli orari e fermarti dove e quando vuoi e' impagabile, soprattutto quando in auto ci sono due appassionati di fotografia come me e Fabio che volevano fermarsi ad ogni angolo lungo la strada 😅

Se per un motivo qualsiasi non volete noleggiare un'auto (siete soli/costa troppo/non avete la carta di credito/non ve la sentite di guidare) sappiate che potete prenotare una escursione ad Hallstatt con partenza da Salisburgo, in autobus e accompagnati da una guida.

Noi, essendo in 4, abbiamo noleggiato l'auto e fatto il seguente giro:

Lago Fuschlsee

Andando verso St. Wolfgang, la nostra prima tappa, dopo nemmeno mezz'ora di tragitto abbiamo trovato un posto panoramico dove sostare un attimino: eravamo sul lago ghiacciato di Fuschlsee.
La neve era alta quasi fino al polpaccio, c'erano orme di animali selvatici e anche quelle umane che andavano verso il lago. Ovviamente io non ho resistito al richiamo fanciullesco e ho sfruttato le orme per giocare un po' con la neve ed arrivare fino al lago 😆 Ah, e ho scoperto che anche in Austria ci sono gli scoiattoli!

Lago Wolfgangsee

Soddisfatti ed euforici ci siamo rimessi in auto per fermarci dopo un altro quarto d'ora a Wolfgangsee, il lago di St. Wolfgang.
Anche qui neve fin sopra gli scarponcini, l'aria frizzantina e un lago cristallino!

Se anche a voi piace l'atmosfera invernale, sappiate che esitono dei tour dei mercatini di Natale del Wolfgangsee che partono da Salisburgo ed in tre tappe vi porteranno ad assaporare l'atmosfera natalizia barocca.

St. Wolfgang

Arriviamo finalmente a St. Wolfgang, nella cosiddetta "Upper Austria".
Ok ok, non ce l'aspettavamo cosi' carina in verita'! L'avevamo prevista solo come una sosta veloce nel tragitto da Salisburgo ad Hallstatt, invece ci ha piacevolmente sorpresi!
Abbiamo lasciato l'auto al parcheggio a pagamento all'inizio del paese (2€ per sosta fino a due ore, poi 1€ ad ora) ed abbiamo percorso la strada panoramica che si addentrava nel paese.
Il colpo d'occhio era notevole: un sole abbagliante che faceva brillare il grande lago ghiacciato di fronte a noi, con i tetti imbiancati delle casette affacciate sul lago. Uno splendore!
Per non parlare poi del grande terrazzo del Romantik Hotel, dotato di piscina all'aperto e vasca idromassaggio piazzata proprio di fronte al lago ghiacciato! Confesso che siamo stati un buon 10 minuti li' impalati, a guardare i vapori e ad invidiare quelli che stavano facendo l'idromassaggio 😅

Invidia a parte, cosa vedere a St. Wolfgang?
Purtroppo quando siamo arrivati era tutto chiuso (abbiamo letto che i negozi quel giorno - era sabato- chiudono a mezzogiorno!), pero' abbiamo visto il santuario Wallfahrtskirche, che vuol dire chiesa di pellegrinaggio. La chiesa e' a picco sul lago ed ha uno splendido altare dell'artista sudtirolese Michael Pacher.

Abbiamo fatto una bella passeggiata tra le stradine del paese, fotografando le decine di casette ed alberghi in tipico stile montanaro, con i tetti spioventi, i balconi pieni di fiori e le facciate affrescate. C'era qualche negozietto di souvenir aperto ed un bel presepe a grandezza naturale nella piazzetta principale.
Due ore erano volate e non ce ne siamo nemmeno accorti!

Hallstatt

Ci rimettiamo in auto e dopo circa 40 minuti eravamo ad Hallstatt.
Abbiamo beccato l'ingresso del paese per puro caso: tra una galleria e l'altra ad un certo punto abbiamo visto un piccolo parcheggio panoramico, con una cascata semi ghiacciata sulla destra. Ci siamo fermati per curiosita', vedendo diverse macchine parcheggiate li'. Ed infatti si trattava del parcheggio in cima al paese, con una scalinata che portava giu'!

Da li' sopra c'e' una bellissima visuale sul lago di Hallstatt, le montagne che lo circondano e i tetti delle casette cosparsi di neve! Ci abbiamo messo del tempo a scendere giu', perche' ogni scalino era un "wooow!", un "nooo guarda li'!", una fotografia 😆

Arrivati giu', passeggiando tra un hotel e una casina, una stradina e una piazzetta, ci e' venuta fame e abbiamo cercato un posto dove mangiare. In realta' non volevamo perdere tempo sedendoci in qualche ristorante, anche se ce ne erano diversi, quindi abbiamo optato per dei panini veloci in una salumeria e abbiamo continuato la nostra passeggiata.

Ho adorato le casette colorate, le balconate in legno, gli chalet affacciati sul lago, la neve che rendeva tutto cosi' puro!

Il colmo della felicita' l'ho raggiunto quando sono arrivata nel punto panoramico della terza foto che vedete qui sopra, quella con il cigno che nuota verso di me: in riva all' Hallstätter See, il lago di Hallstatt. Ero nella cartolina! Era proprio la fotografia che ho visto la prima volta, nello stesso punto e con la stessa neve sui tetti e sulle montagne! 😍😍😍

Hallstatt e' l'Austria che non mi aspettavo, lontana dalla sontuosita' di Vienna e dalla magnificenza di Salisburgo; e' una bellezza diversa... piccola, nascosta, romantica, naturale e fiabesca allo stesso tempo. La adoro perche' mi ha fatto cambiare idea su un Paese che fino al mese scorso non mi attraeva per niente! Ecco, da oggi in poi ogni volta che sentiro' la parola Austria mi verra' in mente Hallstatt 😍

Raggiungere Hallstatt da Salisburgo e' facilissimo e ve lo consiglio vivamente. Si trova a poco piu' di un'ora di distanza dalla citta' e vale la pena fare una gita fuori porta di una giornata!

Noi non volevamo andarcene piu', eravamo li' imbambolati a fare fotografie e ad immaginarla d'estate, quando si puo' noleggiare una barchetta e godere delle montagne verdi!

Gmunden

Ma si era fatto pomeriggio e volevamo raggiungere l'ultima tappa, Gmunden, prima che facesse buio.
L'attrazione principale di questo paesino e' il suo castello in mezzo al lago, lo Schloss Ort. Diciamo che siamo stati fortunati nel riuscire a vedere almeno quello, data la nebbia fitta che nascondeva tutto! Non sembrerebbe, ma il castello ha quasi 1000 anni! E' stato infatti fondato intorno al 1080 e negli anni ha svolto diverse funzioni, come quelle piu' recenti di centro studi e di set cinematografico.
A Gmunden faceva piu' freddo rispetto a St. Wolfgand ed Hallstatt, in piu' si stava facendo tardi. Abbiamo quindi scattato qualche fotografia al ruscello ghiacciato e al castello immerso nella nebbia e siamo ripartiti per Salisburgo.

E' stata una bellissima escursione, facile e non stancante. In realta' avevamo inserito altre tappe nel tour, ma avendo trascorso piu' tempo del previsto a St.Wolfgang ed Hallstatt non abbiamo avuto modo di vedere altri paesini! Ma non tutto male vien per nuocere, vorra' dire che ci torneremo di nuovo, magari percorrendo la Romantikstrasse austriaca: il tragitto che abbiamo fatto non e' che l'inizio! ❤

firma di Flavia Iarlori
Condividi! b a

Piaciuto? Prova questi altri articoli!


Nota:
In giro con Fluppa partecipa a programmi di affiliazione. Ciò vuol dire che, se deciderai di prenotare un tour/alloggio del sito partner tramite il mio link, a me verrà riconosciuta una percentuale sulla vendita. In questo modo mi aiuterai a sostenere e mandare avanti il mio blog, senza alcuna spesa aggiuntiva per te.

In giro con Fluppa non si ritiene direttamente responsabile per eventuali acquisti eseguiti senza leggere le condizioni d’uso del provider di eventuali biglietti e/o prenotazioni online.

© Copyright 2021, Tutti i diritti riservati. Cookies + Privacy Policy

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies