Colmar

Una giornata
Agosto 2017
costoso ma buono
prezzi nella media

Quando in ufficio mi chiedevano "Hai piani per questo weekend lungo?" ed io rispondevo "Si, vado a Colmar!", la maggior parte delle reazioni dei colleghi era questa: 😐 "Wheeeere??" 😐
Evidentemente la maggior parte degli inglesi non conosce l'Alsazia, ed e' inutile che mi vanto, non la conoscevo nemmeno io se non avessi avuto Instagram 😅 😅 Ma per fortuna la tecnologia ci aiuta a colmare la nostra immensa ignoranza ed e' cosi' che, una foto tira l'altra, ho deciso di trascorrere il mio weekend del Bank Holiday di Agosto a Colmar 😊

Dove si trova Colmar?

Colmar è 64 km a sud-ovest di Strasburgo, sul fiume Lauch, ad est dei Monti Vosgi. Si trova sulla "Strada del Vino Alsaziano" ed e' considerata la capitale del vino alsaziano (capitale des vins d'Alsace).

Quando andare a Colmar?

Colmar ha un microclima soleggiato ed è una delle città più asciutte della Francia, con precipitazioni annuali di soli 607 mm. Questa aridita' deriva dalla posizione della città vicino alle montagne, che prendono tutta la pioggia delle nuvole provenienti da ovest, lasciando l'aria calda e asciutta raggiungere Colmar.
Il mese piu' caldo e' Agosto, con massime di 40 gradi, mentre il mese piu' freddo e' Gennaio, con una media di -1 grado.
Noi a fine agosto abbiamo trovato delle belle giornate di sole con temperature diurne che si aggiravano sui 30 gradi e piacevolissime serate tiepide.
Parecchie persone preferiscono visitarla a Dicembre, quando si riempie di addobbi natalizi e bancarelle di prodotti tipici: non li biasimo, deve essere splendida! Fabio e Annalu' di Assaggi di viaggio per esempio ci sono stati proprio a Natale e nel link che vi lascio ci sono tante belle foto 😊

Come arrivare a Colmar

In questa sezione non posso fare a meno di citare L'Orsa nel Carro! 😊
Dovete sapere ragazzi che io, questa storia del blogging, la prendo molto seriamente. Talmente sul serio che non mi sono minimamente informata su come arrivare a Colmar perche' avevo letto l'articolo di Daniela, una delle blogger che seguo e stimo. Lei ha scritto che per arrivare a Colmar, in Francia, si puo' anche atterrare a Basilea, in Svizzera. E io ho preso il biglietto aereo per Basilea, senza minimamente dubitare della verita' scritta sul suo blog 😆 Potevo almeno controllare che le informazioni fossero aggiornate, no, mi sono buttata ad occhi chiusi ed e' filato tutto liscio come l'olio 😃
Inoltre lei aveva raccontato che all'aeroporto di Basilea ci sono due uscite: una per la Svizzera e una per la Francia/Germania. E infatti:

Insomma, come aveva suggerito la mia collega Orsa, una volta atterrati all'aeroporto di Basilea abbiamo preso il bus n.11 per Saint Louis: 2.50€ a testa, biglietto fatto a bordo, in 10 min eravamo alla stazione del treno.
A Saint Louis abbiamo preso il treno regionale TER diretto a Strasburgo. Abbiamo dovuto aspettare un po' perche' il nostro aereo aveva fatto tardi e ci aveva fatto perdere la coincidenza con il treno. Nel frattempo abbiamo preso i biglietti (ci sono sia le biglietterie automatiche che l'omino allo sportello): 13.10€ a testa, 30 min di tragitto e siamo arrivati alla Gare de Colmar.

Per quanto riguarda il pernottamento, abbiamo scelto un hotel semplice ed economico, l'Ibis Budget: ve ne ho parlato qui.

Ed ora vediamo cosa c'e' di bello a Colmar.

Cathédrale Saint-Martin

Cathédrale Saint-Martin e' la più grande chiesa di Colmar. Quando ci siamo passati era chiusa quindi non siamo potuti entrare, ma anche soltanto da fuori e' un gran bel vedere 😌 La sua imponenza gotica si fa notare anche da lontano tra le casine a graticcio.

Rue des Merchands

Vicino la Cattedrale troviamo Rue des Merchands, una delle strade con la piu' alta concentrazione di negozi, botteghe artigiane, pasticcerie, finestre stracolme di fiori e decori. Come a Salisburgo, anche qui troviamo le caratteristiche insegne in ferro battuto di negozi e ristoranti.

Rue des Tanneurs

Alla fine di Rue des Merchands ci troviamo in Place de l'Ancienne Douane, dove d'inverno si tengono i mercatini di Natale. Posso solo immaginare la magia con tutti quegli alberi, le decorazioni e le lucine!

Proseguendo dritto imbocchiamo una stradina che si chiama Rue des Tanneurs, una delle tante che portano alla Petite Venise. Qui credo che ci siano i ristoranti dalle facciate piu' decorate del mondo! Sfido le donne a non innamorarsi e gli uomini a non vomitare: cuori, biciclette, orsacchiotti, sedioline di paglia, teiere, orologi, stoviglie varie ed ovviamente fiori, una marea di fiori!!!

Petite Venise

Camminando camminando ci si ritrova sul fiume, e seguendo il fiume il colpo d'occhio e' inevitabile: le case "a colombages" sfilano tutte unite in un tripudio di colori riflettendosi nel fiume, siamo in Quai de la Poissonnerie, l'inizio del quartiere Petite Venise, la zona piu' bella e fotografata di Colmar!

Non riesco a fare a meno di scattare decine e decine di fotografie da ogni angolazione possibile, questa zona e' troppo carina! Sembra uno di quei disegni dei bambini che colorano con qualunque pennarello capiti a tiro: casa rosa con finestre azzurre, casa beige con finestre gialle, fiori rossi, foglie viola e cosi' via 😆
Passeggiamo lungo il fiume sul quale si possono fare piccole gite in barca. I ristoranti brulicano di gente, il clima e' piacevole e quindi sono tutti seduti ai tavoli all'aperto.

Un altro punto in cui poter scattare foto e' il ponte sulla Rue Turenne, da cui si vedono tutti i ristorantini adagiati sul canale. E' una meraviglia!

Altri vicoletti

E' stato bello comunque perdersi per i vari vicoletti di Colmar, ognuno e' speciale in qualche modo. I colori, i fiori e i particolari comunque non mancano mai.

Passeggiando per Colmar non potrete evitare di fermarvi a guardare tutti i dettagli e le decorazioni delle finestre, non c'e' una casa che non merita di essere fotografata 😊

Cosa mangiare a Colmar

Ma passiamo alla sezione cibo: cosa mangiare a Colmar?

Innanzitutto bisogna assolutamente prenotare il tavolo ai ristoranti, che non sono economici ne' spaziosi, ma altrimenti rischiate di rimanere digiuni come noi la prima sera. E non scherzo, ci abbiamo messo circa un'ora per trovare un'anima pia che ci facesse mangiare qualcosa, erano tutti pieni e gia' alle 20.30 non accettavano piu' clienti 😒

La prima sera siamo riusciti a sederci al ristorante Le Petit Schlossberg ed abbiamo preso:

  • entrecote au pinot noir (fetta di carne in salsa di vino), 22€
  • baeckaoffa et salate verte (stufato di carne e verdure cotto e servito in un tegame di ceramica), 16.50€
  • 1 litro d'acqua, 5€ 😒
  • una bottiglia di pinot noir, 22.50€
    Insomma 66€ in totale, maledetti 😅

La seconda sera abbiamo prenotato al ristorante Wistub Brenner ed abbiamo preso:

  • tarte a l'oignon (tortino di cipolla) + onglet de boeuf (bistecca), €25.90
  • tourte de la vallee (sfoglia ripiena di carne con insalata di contorno), 19.50€
    questa volta niente vino per risparmiare, ma
  • bottiglia d'acqua da 1 litro, 5.60€, maledettissimi 😒😒
    Totale 51€

Da notare che la prima sera (26 Agosto) abbiamo anche beccato la summer night!
In Place du Marche' aux fruits c'era il palco con dj e tutto intorno diverse panche di legno stile sagra 😆 Non abbiamo resistito alla festa, abbiamo bevuto birra al pub Les Incorruptibles e al James'on e poi ci siamo tuffati in pista per fare 4 salti rock 😁

Verso l'una siamo tornati in hotel, ci dovevamo riposare per bene per affrontare il giorno dopo una bellissima giornata in bicicletta tra i villaggi dell'Alsazia!

Condividi! b a c

Pro

  • l'atmosfera fiabesca
  • diversi francesi si sforzano di parlare inglese

Contro

  • i ristoranti sono cari e mangi solo se prenoti
  • bottiglina d'acqua 2€ 😒
© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies