10 motivi per visitare Antigua e Barbuda

una settimana
costosa
carne, pesce, riso, frutta tropicale, RUM!
da Dicembre a Maggio
mappa con la destinazione
  1. Caraibi
  2. Antigua e Barbuda
  3. 10 motivi per visitare Antigua e Barbuda

Perché visitare Antigua e Barbuda?

Antigua mi ha rovinato la vita.

Io ero una di quelle viaggiatrici che non torna mai nello stesso posto due volte perché il mondo è troppo grande e il tempo troppo poco per essere "sprecato".
E invece, dopo essere stata la prima volta ad Antigua e Barbuda, ci sono tornata una seconda volta. E sto facendo la lista delle cose da vedere quando ci tornerò per la terza volta.
Ogni volta che una località di mare cattura la mia attenzione, nella mia testa immediatamente parte il confronto. "Eh ma il mare di Antigua..." "Eh ma le spiagge di Antigua...". Un classico.

Ma cosa ha di spieciale quest'isola?

Lo so che vi state chiedendo: "perché visitare Antigua e Barbuda? Per quale motivo dovremmo affrontare un volo intercontinentale quando un mare così bello lo troviamo anche in Italia?" Infatti non è solo per il mare.

La prima risposta che mi viene in mente, la più ovvia, sarebbe: perché viaggiare è bello. Scoprire nuove culture, assaggiare nuovi cibi, sentir parlare altre lingue. Ma effettivamente non basta, e in questo articolo vi elenco 10 buoni motivi per visitare Antigua e Barbuda almeno una volta nella vita.

Il mare e la godibilità delle spiagge

Partiamo dall'ovvio. Antigua e Barbuda è un'isola caraibica, con tutte le prerogative che la parola "Caraibi" porta con sé: mare cristallino, sabbia soffice e bianca, palme allineate sulla spiaggia, clima tropicale.

Ma come dicevamo prima, il bel mare lo troviamo anche in Italia.

Le spiagge di Antigua e Barbuda mi hanno conquistata perché:

  • Sono libere: le spiagge di Antigua sono tutte pubbliche, anche quelle che portano il nome di un Resort (come ad esempio Coco beach o Jolly beach). Non ci sono lidi che occupano lo spazio e l'accesso è sempre libero. Alcuni Resort indicano "private beach" ma non vi preoccupate, l'ingresso ai non residenti è assolutamente consentito, da entrate secondarie o addirittura dall'ingresso del Resort stesso.

  • Sono poco popolate: non troverete mai una spiaggia affollata ad Antigua e Barbuda. Sarà perché è una meta tropicale e abbastanza costosa (a proposito di costi, vi potrebbe interessare anche Quanto costa un viaggio ad Antigua e Barbuda), sarà perché la popolazione locale è numericamente più bassa rispetto a noi, ma non assisterete mai a quelle scene dove si fatica a trovare un posto in spiaggia e a stento si vede la sabbia. Su tutte le spiagge che ho visitato entrambe le volte, c'erano sempre metri e metri di spazio tra noi e le altre persone, se non addirittura nessuno in spiaggia oltre noi.

  • Il parcheggio è gratuito ovunque: come ho spiegato nel mio post Come muoversi ad Antigua e Barbuda, noleggiare un'auto è il modo migliore per esplorare l'isola. Spostarsi di spiaggia in spiaggia è molto facile e ci sono sempre parcheggi gratuiti a ridosso delle spiagge, spesso all'ombra degli alberi (bello trovare l'auto fresca sotto il sole cocente, eh?).

  • Sono ombreggiate: io che ho la pelle molto chiara e incline alle scottature vado sempre alla ricerca di un po' d'ombra sulle spiagge, e con il sole caraibico non c'è da scherzare! Per fortuna sulle spiagge di Antigua c'è sempre un po' di vegetazione, che siano palme o altri tipi di alberi, e si può sostare all'ombra delle loro chiome senza ricevere nessuna occhiataccia.

  • Sono servite, quanto basta: sebbene parecchie spiagge di Antigua e Barbuda siano meravigliosamente deserte, la maggior parte di queste ha almeno un bar/ristorantino, che sia del Resort o gestito da locali, dove poter prendere cibo e bevande o noleggiare lettini e ombrelloni. Vi consiglio di informarvi sulla presenza dei servizi prima di arrivare in spiaggia, in modo da essere preparati con acqua e snack se necessario.

  • Sono tante! Pare che ce ne siano 365, una per ogni giorno dell'anno. Contare tutte le spiagge per verificarne la veridicità mi sembra un po' complesso, a meno che qualche fortunello non abbia a disposizione un anno intero per visitare Antigua. Ma resta il fatto che ad Antigua e Barbuda ci sono moltissime spiagge, con colori diversi e caratteristiche diverse. Per quanto lungo il vostro soggiorno possa essere, di sicuro non rimarrete mai bloccati sulla stessa spiaggia se non volontariamente!

Queste che ho appena elencato sono alcune delle qualità delle spiagge di Antigua e Barbuda che apprezzo tantissimo, insieme ovviamente al colore del mare. Sto parlando fondamentalmente di godibilità delle spiagge.
Come dicevo prima, l'Italia e altri Paesi sono sicuramenti ricchi di posti dove il mare è bello e la sabbia è chiara, ma questi pregi extra fanno sempre vincere Antigua e Barbuda nella mia personale lista dei luoghi marini più belli (e appaganti) al mondo!

A proposito di ciò, andate a leggere il mio post su Le 10 spiagge più belle di Antigua e Barbuda (con foto).

Le innumerevoli attività

Ad Antigua non ci si annoia!

The beach is just the beginning è il motto dell'Ente del Turismo di Antigua e Barbuda, e in effetti è vero: tra visite a musei, luoghi storici e siti UNESCO, feste al tramonto a base di rum e barbecue, attività acquatiche e su terra, passeggiate al porto (ce ne sono 3), shopping duty free, tour in barca ed esplorazione della foresta pluviale, Antigua offre un ampio ventaglio di cose da fare per chi non ama stare in spiaggia tutto il giorno.

Ho provato ad elencare alcune delle tante cose da fare su quest'isola nel post Cosa fare ad Antigua e Barbuda oltre alle spiagge, andate a dare un'occhiata!

Il clima costante

Da quando ho sperimentato la vacanza al caldo durante il nostro inverno, non ne posso fare più a meno. Spezzare il nostro lungo e freddo inverno con una settimana di clima tropicale è semplicemente rigenerante!

Antigua e Barbuda è una delle isole più soleggiate dei Caraibi, il suo clima tropicale la rende una meta perfetta per una vacanza tutto l'anno, o quasi.

Il periodo migliore per visitare l'isola è quello che va da Dicembre a Maggio: è l'alta stagione, che corrisponde alla cosiddetta "stagione secca", quella durante la quale piove davvero poco. Le temperature si mantengono costanti tra i 22 e i 29°C e i prezzi sono leggermente più alti, specialmente a ridosso delle festività come Natale, Capodanno, Pasqua.
Ma se non potete partire in quel periodo, poco male. Tra Giugno e Novembre, durante la cosiddetta "stagione delle piogge", le temperature si mantengono comunque tra i 26° e i 31°C, il clima è umido e afoso ma in compenso i prezzi sono più bassi.

Praticamente quando da noi fa freddo, ad Antigua fa caldo. Quando da noi ci sono 40°C, ad Antigua si sta comunque meglio! 😃

Vi consiglio di approfondire il clima di Antigua e Barbuda, per capire anche quando e quanto piove, nel mio articolo: Antigua e Barbuda, quando andare? Il periodo migliore per visitare l'isola.

Gli alloggi

Antigua è poco edificata. La maggior parte delle costruzioni, sia nei centri turistici che nei villaggi, è a misura d'uomo: casette piccole, siti storici dall'archittetura in stile British, tutte costruzioni basse. Non ci sono ecomostri, i resort sono immersi nella vegetazione circostante e non intaccano la natura rigogliosa che caratterizza l'isola.

Antigua offre un'ampia scelta per quanto riguarda gli alloggi, a partire da appartamenti o villette gestiti da locali fino a hotel, beach clubs e resort di lusso. Ce ne sono davvero per tutte le tasche!

Io per esempio sono stata al Buccaneer Beach Club, un piccolo residence composto da pochi cottage con ingresso diretto in spiaggia e piscina in comune. È uno dei più economici di Antigua e Barbuda e affaccia sulla mia baia preferita in assoluto, Dickenson Bay.

Avete bisogno di un consiglio per prenotare l'alloggio? Ne ho scritto un articolo dedicato qui ---> Dove dormire ad Antigua e Barbuda: i luoghi migliori dove prenotare l'hotel.

I voli

Non pensate che Antigua e Barbuda sia un'isola sperduta, in realtà é facile da raggiungere.
Ci sono voli diretti da Londra della durata di 9 ore, con British Airways o Virgin Atlantic oppure, se partite dall'Italia, dovrete fare un solo scalo (purtroppo non ci sono voli diretti dagli aeroporti italiani).

Se riuscite a muovervi per tempo e prenotare i biglietti aerei con largo anticipo, i prezzi dei voli non sono nemmeno eccessivi: io ho pagato entrambe le volte £600 a/r a testa, compreso bagaglio da stiva (ovviamente i prezzi salgono a cavallo delle feste, come per tutte le mete e compagnie aeree).

Il fuso orario é di sole 4 ore indietro rispetto al Regno Unito e 5 ore indietro rispetto all'Italia, quindi anche il jet lag non sarà un grosso problema.

Vi ho parlato dei voli per Antigua e Barbuda, con un piccolo paragrafo sulla mia prima esperienza di volo intercontinentale con bimba piccola, in questo post: Come arrivare ad Antigua e Barbuda.

È facile da esplorare

Antigua è un'isola abbastanza piccola, in 45 minuti di guida la si percorre tutta da nord a sud.

Se come me volete esplorare il più possibile e amate la libertà di andare quando e dove volete, noleggiare un'auto è sicuramente la scelta migliore.

Le strade non sono messe benissimo, tra buche, animali che pascolano in libertà e poca segnaletica, ma basta impostare Google Maps e arriverete ovunque.
Potrete trovare un pochino di traffico a St.John's, la capitale, durante gli orari di ingresso e uscita dalle scuole e uffici, ma le altre strade sono generalmente libere.
I limiti di velocità sono 30kmh in città e 65 kmh fuori, la benzina è abbastanza economica e il senso di marcia è invertito come in Inghilterra, quindi dovrete guidare mantenendo la sinistra.

Se non vi va di guidare, ci sono tanti tour organizzati che partono dai residence o dai maggiori centri turistici, quindi state tranquilli che non rimarrete bloccati in hotel 😄

Vi consiglio di dare una lettura approfondita al mio post Come muoversi ad Antigua e Barbuda, per capire quale modalità di esplrazione dell'isola è più adatta a voi.

La lingua, le persone, i diritti umani

Io parlo solo due lingue e, quando si tratta di scegliere un luogo nuovo da visitare, tendo sempre a scegliere un Paese anglofono o che per lo meno sia in grado di comunicare in inglese senza troppe difficoltà.
Il motivo è semplice: mi piace parlare con la gente del luogo, ascoltare storie e aneddoti da chi vive lì, capire cosa dice la guida durante un tour, leggere le targhe, le indicazioni e riuscire a comunicare con chi vive e lavora in quel posto.

Antigua, ex colonia britannica, ha mantenuto l'inglese come lingua ufficiale, sebbene il creolo antiguano sia la lingua madre di quasi tutti gli abitanti di Antigua e Barbuda. L'accento può essere a volte leggermente difficile da capire, anche perché alcune parole del dialetto antiguano e alcuni modi di dire derivano dall'Inglese ma anche dalle lingue Africane.

Gli Antiguani sono gentili, socievoli e pronti ad aiutare. Forse un po' timidi ma basta sorridere e attaccare bottone e si apriranno molto volentieri.

Per quanto riguarda i diritti umani, Antigua e Barbuda non ammette discriminazioni sul lavoro, condanna la tratta di esseri umani, gli abusi domestici, gli abusi sui minori e il lavoro minorile .
Dal 5 luglio 2022 l'omosessualità è legale, anche se ci sono ancora dei passi da fare verso la piena libertà della comunità LGBT (fonte: equaldex.com).

Il cibo

Parlando di cibo, Antigua e Barbuda riesce a soddisfare tutti i palati: sull'isola troverete di tutto, dal cibo internazionale ai piatti tipici della cucina locale.

Nei piatti tipici dei ristoranti locali troverete influenze jamaicane, africane, indiane, spagnole, inglesi e tante altre.

  • Il piatto nazionale è il Saltfish and Fungee, baccalà con una sorta di polpette di farina di mais simili alla polenta;
  • se vi piace il contrasto dolce/salato potete assaggiare la Ducana, dei ravioli di patate dolci e cocco avvolte in foglie di banana, spesso servite come accompagnamento al pesce stufato al pomodoro;
  • provate anche le Conch Fritters, delle frittelle di conch (un frutto di mare dalla conchiglia grossa e rosa, pescato nel mare di Antigua) che troverete sia nei ristoranti che sulle bancarelle a bordo strada;
  • se siete carnivori andate di Jerk Chicken, pollo marinato in salse speziate e poi cotto al barbecue;
  • la frutta tropicale regna sovrana ad Antigua e Barbuda, da non perdere assolutamente la Black Pineapple, considerata la varietà di ananas più dolce al mondo;
  • se siete amanti del rum potete fare un giro nelle distillerie o semplicemente riempirvi la pancia di Rum Punch, un cocktail dolce e fresco a base di rum e succo di frutta che viene servito specialmente sulle spiagge;
  • provate anche la Wadadli, la birra locale che prende il nome dall'isola stessa (i nativi chiamano Antigua proprio cosi, Wadadli). È una lager fresca e leggera, perfetta da bere in spiaggia al tramonto.

Siete alla ricerca dei nomi di qualche ristorante o beach bar dove mangiare bene? Eccoli qui:

  • Dennis Cocktail Bar & Restaurant, in Ffryes Beach;
  • Sheer Rocks, nel Cocobay Resort;
  • Hemingway's e Papa Zouk, nella capitale St.John's;
  • Salt Plage e Ana's on the beach, in Dickenson Bay;
  • Casa Roots, in Runaway Bay;
  • Darkwood Beach Bar and Restaurant, in Darkwood Beach**.

Ce ne sono sicuramente tanti altri, se li conoscete fatemi sapere!

È adatta a tutti

Come ho già accennato in precedenza, sono stata ad Antigua due volte: la prima volta è stata una vacanza avventurosa con mio marito, in cui ho esplorato anche altre isole caraibiche, mentre la seconda volta siamo tornati con la nostra bimba di 8 mesi e abbiamo dedicato una settimana intera solo ad Antigua.

Due tipi di vacanze diverse quindi, una avventurosa e zeppa di cose da fare, una in famiglia con ritmi decisamente più lenti.

Antigua non mi ha deluso nessuna delle due volte, perché è un'isola versatile e adatta a tutti. Gruppi di amici, coppie, famiglie con bambini più o meno grandi, pensionati: chiunque troverà qualcosa di adatto ad Antigua e Barbuda, a partire dagli alloggi, alle spiagge, alle attività.

Vacanza romantica? Sì
Vacanza culturale? Sì
Vacanza gastronomica? Sì Vacanza avventurosa? Sì
Vacanza rilassante? Sì
Vacanza con bambini? Sì

Antigua e Barbuda è in grado di offrirle tutte ❤

E infine... Barbuda

Fin'ora abbiamo parlato solo di Antigua, la piu grande delle due sorelle. Ma un viaggio nella twin island nation non sarebbe completo senza un tour di una giornata a Barbuda.

Rispetto ad Antigua, Barbuda è semi deserta perché è stata evacuata a seguito dell'uragano Irma del 2017. Gli hotel e guest house presenti sull'isola si possono contare sulle dita di una mano, così come i servizi di ristorazione. Questo aspetto la rende, se possibile, ancora più delicata, intima e solitaria.

Barbuda è circondata dalla barriera corallina e può vantarsi di alcune delle spiagge più belle e incontaminate al mondo come la Pink Sand Beach, la spiaggia dalla sabbia rosa, e Princess Diana Beach, che deve il nome alla principessa che amava trascorrere qui e sue vacanze.

Barbuda è anche un paradiso per la fauna selvatica.
Presenta infatti un'ampia laguna che ospita il Frigate Bird Sanctuary, la più grande colonia nidificante di Fregate dei Caraibi, degli uccelli marini dall'appariscente sacca gulare rossa che si gonfia durante il corteggiamento. Oltre alle fregate, in questo santuario ci sono più di 150 specie di uccelli, come aironi, cormorani e pellicani.
Sull'isola vivono anche tartarughe di terra, asini e cavalli selvatici, cervi e cinghiali.

firma di Flavia Iarlori
Condividi! b a

Nota:
In giro con Fluppa partecipa a programmi di affiliazione. Ciò vuol dire che, se deciderai di prenotare un tour/alloggio del sito partner tramite il mio link, a me verrà riconosciuta una percentuale sulla vendita. In questo modo mi aiuterai a sostenere e mandare avanti il mio blog, senza alcuna spesa aggiuntiva per te.

In giro con Fluppa non si ritiene direttamente responsabile per eventuali acquisti eseguiti senza leggere le condizioni d’uso del provider di eventuali biglietti e/o prenotazioni online.

© Copyright 2023, Tutti i diritti riservati. Cookies + Privacy Policy

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies