Il Polar Park di Bardu, Tromsø

Ottobre
Bastano un paio d'ore
Costoso
Immersi nella taida
Consiglio una Reflex con un bello zoom!

Al Polar Park ci siamo capitati davvero per caso!
Eravamo a piu' di meta' strada nel nostro percorso dalle isole Lofoten a Tromsø (6 ore di auto), quando ad un certo punto leggiamo un cartello: Polar Park - Arctic Wildlife Centre. Avevamo davvero bisogno di una sosta, quindi ci facciamo tentare ed imbocchiamo una strada che si inoltra nella foresta artica.

Il biglietto costa 240 NOK/26€ a testa, per la miseria! 😒
Ma ci siamo detti: "Quando ci ricapitiamo in questo posto sperduto?", e allora via!
La ragazza alla biglietteria ci dice di avere molta pazienza: i recinti sono cosi' grandi che bisogna aspettare che gli animali si facciano vedere.

Fa freddo, molto di piu' che alle Lofoten. La foresta e' spoglia ma fitta, alcune zone sono ricoperte da un leggero strato di brina quasi ghiacciata.

Il Polar Park e' il parco più settentrionale del mondo: si trova nel comune di Bardu, nella contea di Troms, a circa due ore e mezza da Tromsø. Immerso nella taiga boreale, e' la sede dei grandi predatori della Norvegia: lupi, orsi, linci e volpi, ma anche delle loro prede: renne, cervi, alci e bue muschiato.

Lupi

Noi non lo sapevamo, ma eravamo entrati nel parco proprio durante l'ora di pranzo degli animali!
Era strano in effetti vederli tutti vicino alle staccionate, con tutto lo spazio che hanno, ma poi abbiamo capito il perche': dopo poco vediamo una ragazza guidare un quad carico di secchielli pieni di cibo!
I lupi dall'alto della loro collinetta seguivano con lo sguardo tutti i movimenti della zookeeper, aspettando con pazienza il loro turno.

Questi lupi non sono veramente selvaggi (i lupi selvatici in Norvegia purtroppo scarseggiano, pare che ce ne siano solo 30!) ma, essendo nati e cresciuti con gli uomini, sono abituati alla loro presenza.

Uno degli scopi primari del parco è quello di insegnare sia ai residenti che ai visitatori il valore della conservazione del patrimonio naturale della Norvegia e di abbattere gli stereotipi negativi sui lupi.

Orsi

L'incontro con gli orsi e' stato divertente: quando ci siamo avvicinati, il secchiello di cibo era gia' vuoto. Ma evidentemente uno di loro aveva ancora fame e ci chiedeva altra carne con un gesto della zampa molto simile al nostro quando chiediamo a qualcuno di avvicinarsi! 😆
(Per i Gomorra-addicted: l'effetto e' stato molto "vieni...vieniti a piglia' o perdono") 😂

Renne

Le renne sono gli unici animali a girare per il parco completamente liberi.
Troviamo anche loro intente a mangiare, scattiamo fotografie e registriamo un piccolo video quando all'improvviso succede questo: renna maschio 1 cerca di montare renna femmina, renna femmina sguscia via e renna maschio 2, con le corna belle grosse, affronta renna maschio 1. Parte qualche minuto di scornate tra renna 1 e renna 2 (o come dice Massimo, forse si sono solo incastrati 😂). Alla fine renna 2 caccia renna 1 che si va a nascondere in mezzo alle frasche. Guardate il video:

Quello che poi e' successo a telecamere spente e' stato esilarante: renna 1 riemerge dalle frasche e, probabilmente infastidita dal fatto che abbiamo filmato la sua sconfitta, viene verso di noi con uno sguardo minaccioso. Noi cominciamo ad indietreggiare, la cosa non ci fa piu' ridere 😅. Massimo riesce ad avere la mente lucida e infilarsi in mezzo agli alberi fitti, "cosi' non riesce ad avvicinarsi perche' s'incastra con le corna" . Saggio. Io invece mi faccio prendere dal panico e mi incammino lungo il sentiero, a passo sempre piu' svelto: renna 1 mi seguiva! Comincio a correre, pensavo solo "scappa scappa scappa!" Quando ad un centro punto il sentiero finisce, ero in un vicolo cieco. Mi si gela il sangue, mi son detta "ecco come finire incornata da una renna nel bel mezzo della foresta artica!". E invece quando poi mi sono girata, renna 1 non c'era piu'! Fiuuuuuuuuuuuuu 😅
Che cacarella! 😆

Volpi Artiche

Al parco abbiamo anche visto per la prima volta la volpe artica, con il mantello invernale gia' bello folto e bianco. Lo sapevate che d'estate invece, il pelo e' marrone?

Linci

Le linci. Parliamone. Dei gattoni enormi, selvaggi e stizzosi! 😄
Una se ne stava li, con gli occhi chiusi ma le orecchie dritte ad ascoltare tutti i movimenti intorno. L'altra si e' avvicinata solo per farci vedere quanto erano appuntiti i suoi denti 😅

Altri animali

C'erano poi i cerbiattini con mamma cervo, alquanto protettiva e irritabile 😅
Gli alci che trotterellavano in gruppo.
Un paio di buoi muschiati che sonnecchiavano lontano.

Il parco

Gli animali comunque sono pochi e ogni specie ha uno spazio davvero grande per correre e muoversi: 110 ettari in soli 12 recinti, il Polar Park è uno dei parchi con la maggior superficie per animale in tutto il mondo. Anche se la maggior parte di loro sono socievoli e curiosi, hanno comunque la possibilita' di allontanarsi dall'uomo e starsene per conto loro immersi nella natura.

Insomma e' stata data grande enfasi al benessere degli animali, creando per loro un habitat il piu' naturale possibile, nel bel mezzo della splendida taiga della Norvegia del nord.

Se siete disposti a spendere un po' di tempo nel parco è più probabile che si riesca a vederli tutti...oppure controllate sul sito del parco qual e' l'orario di pranzo degli animali!
E magari evitate di prendere in giro le renne, che sono permalose! 😅

Foto dal mio profilo Instagram

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Una foto pubblicata da Flavia Iarlori (@in_giro_con_fluppa)

Condividi! b a c

Pro

  • Gli animali hanno spazi enormi e sono in ottoma salute

Contro

  • E' costoso
© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies