Angoli nascosti di Londra: Hampstead

Novembre 2017
mezza giornata
paghi solo il biglietto della metro
tanti bar, pub e ristoranti indipendenti

Mi piace parecchio passeggiare da sola scoprendo posti nuovi, meglio ancora quando si tratta della mia citta'. Dopo 6 anni a Londra e parecchi consigli da parte di amici e conoscenti ("Dovresti andarci, ci sono un sacco di angolini fotografabili, ti piacera' un sacco!") finalmente sono andata a scoprire Hampstead!

Come arrivare ad Hamspead?
Niente di piu' semplice: Northern line (linea nera della metropolitana), direzione nord-Edgware, zona 2, fermata Hampstead.

Appena uscita dalla stazione subito mi sono resa conto si essere piombata in un villaggio, ma nella citta': fuori dal caos della metropoli, piccoli vicoletti ciottolosi, bar e ristoranti indipendenti, salite e discese, porte colorate, cani a spasso e tanti, tanti soldi 😅

Holly Walk

Lasciandomi la metro alle spalle ho attraversato la strada e mi sono lasciata attrarre da una stradina in salita (la prima delle tante) che mi ha catapultata in una zona silenziosissima tutta dedicata all'agrifoglio: Holly Walk, con le sue case georgiane e le porte colorate, la chiesa cattolica romana di St.Mary - di quel bianco splendente che si vede solo in Grecia - macchine d'epoca parcheggiate davanti alle ville, poi Holly Berry Lane, un vicolo bianchissimo e silenziosissimo.

Heath Street

Holly Walk mi stava allontanando un po' troppo dal centro, mostrandomi una serie di ville georgiane da milioni di £ , quindi ho puntato a sinistra e in 10 minuti sono riuscita a tornare al centro del villaggio, ovvero su Heath Street.
Qui trovo il cinema, i negozi piccolini, il panificio, un fruttivendolo dallo stile molto italiano (peccato per quelle ciliegie a £20 al chilo, per di piu' vendute nel mese di Novembre 😅)

Perrin's Court

Mi infilo poi in Perrin's Court, attratta dal vociare di gente che sento dalla High Street. In effetti questo vicolo e' mooooooolto carino! C'e' una piccolissima galleria di vetrine, all'interno si tengono le aste. Lungo il vicolo ci sono i tavolini dei piccoli cafe', i balconi fioriti, i lampioni alti, un elegante ristorante italiano tutto bianco. Di fronte, una porticina lilla. Con una finestra lilla. Il balcone al piano di sopra lilla, una cascata di fiori lilla. Da innamorarsi all'istante 😍

Flask Walk & Back Lane

Esco dall'altra parte di Perrin's Court, mi trovo su Hampstead High Street: anche qui bar, piccoli charity shops, carrettini che vendono crepes, pubs. Ma la voglia di vicoletti non mi ha abbandonata, quindi attraverso la strada e mi infilo subito in Flask Walk. La piccola boutique, il fioraio, il barbiere, la gelateria, il negozio di giocattoli, il pub, il ristorantino con n.2 tavolini fuori. Tutto a misura di villaggio!
La stradina sulla sinistra si chiama Back lane, e' in salita, ha le case colorate con i tetti che ricordano gli spazzacamini di Mary Poppins 😊

Holly Hill

In cima alla salita mi ritrovo di nuovo all'ingresso della metro, ma non ho ancora voglia di andare via.

Mi guardo un po' intorno e noto che Hampstead e' tapezzata di blue plaques, le targhe blu rotonde affisse sui muri esterni delle case che portano il nome del personaggio storico che ha vissuto in quel posto. Hampstead e' stata infatti la casa di molti artisti, poeti, fotografi, musicisti ed attori.

Mi arrampico su Holly Hill, sbirciando i vicoli ciechi trasformati in giardinetti dagli abitanti delle case bianche, scopro un bel pub grande che mi fa venire una gran voglia di mangiare il Sunday Roast. Ma non posso fermarmi, cavolo, ho appuntamento per pranzo con degli amici dall'altra parte della citta'.

E' ora di andare, la mia Canon e' carica di fotografie ed aspetto la primavera per tornare di nuovo e visitare Hampstead Heath, uno dei parchi piu' popolari e con alcune delle migliori viste di Londra dall'alto!

Condividi! b a c
© Copyright 2017, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies