Angoli nascosti di Londra: St.Katharine Docks

Dicembre 2017
paghi solo il biglietto della metro
basta un'oretta
diversi bar, pub e ristoranti

St.Katharine Docks e' una zona incredibilmente poco conosciuta, sebbene sia collegata da una semplice scalinata ad uno dei simboli della citta', il Tower Bridge.
Scendendo questi scalini, infatti, si apre una zona di attracco popolata da barchette, pubs, ristoranti, negozietti e abitazioni private.
Sembra quasi di non essere a Londra!

St Katharine Docks e' un molo commerciale, l'intero sito e' grande poco meno di 1 km². Prende il nome dall'ex ospedale medievale di St Katharine's by the Tower, costruito nel XII secolo, che sorgeva sul sito.

Dove si trova St.Katharine Docks?
St.Katharine Docks fa parte del Borough di Tower Hamlets, si trova ad est del Tower Bridge, lato nord del fiume, alla stessa altezza della Tower of London.
Essendo situata in una delle zone piu' turistiche della citta', arrivarci e' molto semplice; le fermate della metropolitana piu' vicine sono:

  • Tower Hill Gateway se prendete la linea DLR;
  • Tower Hill se prendete la District o Circle line;
  • se siete a sud del fiume potete scendere a London Bridge, linea Jubilee.

Nel 1827 parti' la riqualificazione del sito: vennero demolite circa 1250 case, insieme all'ospedale di St Katharine. Circa 11.300 abitanti, per lo più lavoratori portuali stipati in baraccopoli poco salubri, persero le loro case; solo i proprietari ricevettero un risarcimento.
Lo schema è stato progettato dall'ingegnere Thomas Telford ed è stato il suo unico grande progetto a Londra.

Nel 1830, le banchine erano costate oltre 2 milioni di sterline per la costruzione. Vi immaginate cosa dovevano essere 2 milioni nel 1800?? 😣

S.Katharine fu gravemente danneggiata dai bombardamenti tedeschi durante la seconda guerra mondiale. Tutti i magazzini attorno al bacino orientale furono distrutti e il sito che avevano occupato rimase abbandonato fino agli anni '90.

Il molo e' composto da due bacini collegati tra loro, uno ad est ed uno ad ovest, entrambi accessibili dal Tamigi.

St.Katharine oggi ospita uffici, abitazioni, un grande albergo, negozi e ristoranti, un porto turistico e altre strutture ricreative.

Il bacino est è dominato dallo sviluppo residenziale di City Quay, che comprende più di 200 appartamenti di proprietà privata con vista sul porto turistico (beati loro 😅). Il molo è ancora utilizzato da imbarcazioni di piccole e medie dimensioni.

L'ancora del relitto olandese Dutch East Indiaman Amsterdam è esposta all'ingresso del bacino est.

St.Katharine Dock e' molto adatta ad una passeggiata, una cenetta romantica, una birra con amici o per concedersi un momento di relax nel caos della citta'.

Un consiglio per mangiare o prendere una birra?
The Dicken's Inn, un antico magazzino risalente al XVIII sec. e trasformato in pub, veramente belloI
Al piano terra ci sono tavolini esterni e ombrelloni d'estate, volendo si puo' mangiare sui balconi fioriti ed e' fornito di pizzeria, taverna, sala cerimonie e alcune stanze per pernottare. D'inverno un bellissimo albero di Natale svetta nel piazzale di fronte l'ingresso dell'Inn.

Curiosita': indovinate a chi deve il suo nome?
Questo pub e' stato inaugurato nel 1976 da Cedric Charles Dickens, nipote del famoso autore Charles Dickens!

Percorrendo il canale d'ingresso ai due bacini, verso l'esterno, si apre una splendida visuale del Tower Bridge. Avvicinandosi al ponte troverete la "Girl With a Dolphin.", eretta nel 1973 da David Wynne.
Vista da una certa angolazione sembra quasi che la ragazzina sia sospesa in aria!

Uscirete da St.Katharine Docks sicuramente rilassati e riposati, pronti per rituffarvi nelle caotiche meraviglie di Londra!

Condividi! b a c
© Copyright 2018, Tutti i diritti riservati

Questo sito utilizza cookies per migliorare l'esperienza durante la visita del sito. Continuando a visitare il sito di fatto accetti il loro utilizzo

Ok Informazioni sui cookies